L’Italia dei piccoli e grandi scandali

 

“L’Italia è cambiata, ora ci si dimette”, ha dichiarato soddisfato il presidente del Consiglio Renzi. Beato lui che può divertirsi a raccontarci storielle.

Quello che vedono tutti i giorni gli italiani, è che la situazione non è cambiata affatto. Basta guardare a ciò che emerge nelle sempre più numerose inchieste giudiziarie per corruzione & dintorni, ai troppi conflitti d’interesse, al numero smisurato di raccomandazioni, alle carriere costruite sul bieco servilismo, invece che sulle capacità, alla verognosa sudditanza della classe politica a tutte le lobby possibili immaginabili, con il risultato di tante, troppe leggi fatte ad hoc per premiare il potente di turno a scapito delle persone oneste, che non possono contare su qualche padrino. E qualche battuta non basta. Neppure a convincere gli italiani che va tutto bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

nicolopolesello.wordpress.com/

L'ultimo uomo sulla terra continuerebbe comunque a raccontare storie?

Sbetti

Ribelle di nascita

Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: