“Onda rossa”, traffico sempre più ingolfato

Per garantire il massimo scorrimento del traffico e limitare al minimo l’inquinamento, da tempo hanno inventato la cosiddetta “onda verde”, ovvero la sincronizzazione dei semafori che, nelle vie principali, consentono di trovare luce verde per lunghi percorsi, a patto di viaggiare alla velocità consigliata.

A Mestre, invece, va di moda l'”onda rossa”: se rispetti i limiti di velocità in città trovi tutti i semafori rossi. Non ci credete? Provate il percorso che da viale Ancona conduce a via Fradeletto: i tre semafori che si succedono in poche centinaia di metri, tra viale Ancona e viale Sansovino, fanno scattare il rosso, uno dietro l’altro, obbligando auto e moto a fermarsi di continuo. Non appena diventa verde il primo, scatta il rosso al secondo e così via… L’unica speranza è quella di provare un’accelerazione da Formula Uno, alla faccia dei limiti di velocità.

Ma non è finita: non appena imboccato viale Vespucci il primo rosso è un semaforo pedonale (che scatta a chiamata); quindi il semaforo all’incrocio con via Bissuola, poi quello all’incrocio con via Ca’ Rossa e, infine, con viale Garibaldi: tutti sincronizzati al contrario (con un’unica giustificazione valida, quella del transito prioritario del tram). Peggio di così onestamente è difficile fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

GOOD NEWS, il blog di Gianluca Amadori

"Il cinico non è adatto a questo mestiere" - Ryszard Kapuscinski

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

nicolopolesello.wordpress.com/

L'ultimo uomo sulla terra continuerebbe comunque a raccontare storie?

Sbetti

Ribelle di nascita

Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: