È la gogna, bellezza!

CRONACHE IRREALI / 5 Non se n’era reso conto nessuno fino a quel momento. Tutto era iniziato pian piano. Prima con qualche innocuo programma all’insegna della giustizia spettacolo, con gli attori a declamare i brogliacci delle intercettazioni con il tono adeguato al perfetto colpevole.

Poi, un bel giorno le forze dell’ordine iniziarono a sostituire il consueto comunicato stampa con un video trionfale che magnificava le operazioni di polizia, mostrando il malcapitato di turno, meglio se nigeriano o albanese, trascinato in manette (rigorosamente pixellate) in un tripudio musicale stile Apocalipse Now.

L’apoteosi fu raggiunta il giorno il cui il Ministro diffuse in diretta Facebook l’arresto di un minorenne beccato con una canna nel salotto di casa: vestito da Rambo, il rappresentante del Popolo aveva fatto irruzione nella sua abitazione, calandosi dall’elicottero, abbracciato al cane antidroga Sniff, tra gli applausi virtuali di due milioni di like. Forse più.

Ed era solo l’inizio: la Polizia Municipale iniziò a postare i volti di tutti i multati per divieto di sosta, contornati da disegni fallici per svergognarli. La Polizia Penitenziaria installò telecamere nascoste nei bagni del carcere per riprendere i detenuti seduti sul water e informare dettagliatamente i Cittadini per Bene. Il gradimento doveva essere espresso tirando all’unisono lo sciacquone.

L’agenzia delle Entrate realizzò un social network, denominato “Evasion”, con le liste complete di quelli scovati a non pagare le tasse, con tanto di immagine della casa, del Suv e dell’amante. Il tutto consultabile comodamente dallo Smartphone. Ovviamente solo gli evasori da cento euro in giù.

“È la gogna, bellezza”.

A tutti sembrava normale: “In fondo se la meritano ‘sti bastardi”, si leggeva nei commenti social dei soliti Onesti che fanno la Morale agli altri.

FAREMO RISPETTARE LE REGOLE”, martellava la grancassa delle Propaganda. “La pacchia è finita”.

Ma poi, finalmente qualcuno si rese conto che era stata imboccata la strada sbagliata. Meglio tardi che mai: nella Stanza dei Bottoni si accorsero che esisteva il Diritto. Che la Presunzione di Innocenza e il Principio del Giusto Processo erano conquiste importanti. Che il dileggio e l’umiliazione non erano pene previste, e forse neppure eque per un Paese Civile. E si riconobbe perfino che i Governanti devono tenere un certo contegno e non urlare frasi a caso come fossero al mercato del pesce.

Tutto accadde all’improvviso, quella mattina all’alba in cui era stato trascinato in piazza il Capo del Partito, esposto via webcam allo Sdegno Popolare per aver truffato lo Stato per centinaia di milioni, gonfiando i rimborsi elettorali. Poi dissero che la colpa era del solito Rom e furono sgomberati i cartoni di due homeless.

Nel frattempo in soli due giorni, con voto via Twitter, il divieto diventò Legge: vergogna, stop, siamo Garantisti. Siamo per il rispetto della Persona e della sua Dignità.

Da quel giorno la gogna è finita. Ma solo per quelli Ricchi e Potenti.

La diretta Facebook dell’arresto ha sostituito la convalida in Tribunale per i furti al supermarket. E per chi guida dopo aver bevuto uno spritz è prevista l’esecuzione sommaria su Instagram.

“Ostrega xe giusto: chi sbaglia paga!!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

GOOD NEWS, il blog di Gianluca Amadori

"Il cinico non è adatto a questo mestiere" - Ryszard Kapuscinski

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

nicolopolesello.wordpress.com/

L'ultimo uomo sulla terra continuerebbe comunque a raccontare storie?

Sbetti

Ribelle di nascita

Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: